Che cos’è il legamento crociato anteriore?

 Il legamento crociato anteriore rappresenta, insieme al legamento crociato posteriore, il principale stabilizzatore del ginocchio

Il legamento crociato anteriore rappresenta, insieme al legamento crociato posteriore, il principale stabilizzatore del ginocchio. La sua funzione è quella di impedire la traslazione anteriore del femore rispetto alla tibia. Il legamento crociato anteriore è costituito da due fasci fibrosi, il fascio antero-mediale (più grosso) ed il fascio postero-laterale (più sottile). 

Quali sono le cause della sua rottura?

Il meccanismo più frequente è la distorsione del ginocchio con piede fisso al suolo e rotazione esterna in valgo-stress: il calcio, lo sci ed il basket sono gli sport dove si può lesionare più frequentemente. La lesione, parziale o totale, di uno od entrambi i fasci, si può accompagnare alla lesione di altre strutture del ginocchio, come i menischi, i legamenti collaterali, il legamento crociato posteriore e la cartilagine.
 

Quali sono i sintomi della lesione del legamento crociato anteriore?

Il paziente con legamento crociato anteriore rotto riferisce dolore, calore e gonfiore al ginocchio, con importante limitazione funzionale. Il gonfiore ed il dolore si risolvono nel giro di 2 settimane di riposo; residua invece l’instabilità direzionale, che può, se non riparata, causare nuove distorsioni e lesioni articolari che possono predisporre ad una artrosi precoce. Questo è il motivo per cui si consiglia la sua riparazione nei soggetti giovani e sportivi.

Come si esegue la diagnosi?

L’esame clinico è sicuramente l’aspetto più importante: test diagnostici specifici eseguiti da mani esperte possono essere più accurati di qualsiasi esame diagnostico, come la risonanza magnetica nucleare, che è comunque indicata in tutti i casi, sospetti e certi, soprattutto per evidenziare lesioni meniscali o cartilaginee associate. Anche la radiografia è utile per evidenziare fratture associate.

I test clinici più importanti sono il Lachmann test ed il Jerk test.

Quando eseguire la ricostruzione chirurgica? 

L’indicazione all’intervento chirurgico non è assoluta, ma va valutata caso per caso, a seconda dei sintomi clinici e delle richieste funzionali del singolo individuo. Generalmente nel paziente giovane e sportivo si tende a ricostruire tale legamento per prevenire nuovi infortuni ed una artrosi secondaria. Nel soggetto adulto non sportivo si preferisce il trattamento conservativo con ginocchiera per qualche settimana, riposo, e a seguire fisioterapia e rinforzo muscolare. Esiste poi una zona grigia, quella del paziente giovane adulto poco sportivo: in questi casi si tende a valutare caso per caso, in base alle singole richieste funzionali ed aspettative. 

In che cosa consiste la tecnica chirurgica?


Il legamento crociato anteriore puó essere ricostruito in artroscopia con tecnica mininvasiva prelevando due tendini dal paziente stesso (metodo tradizionale), oppure utilizzando il tendine rotuleo (soprattutto nei calciatori), oppure utilizzando il legamento di un donatore o quello artificiale (soprattutto nei pazienti meno giovani). Nei casi di lesione parziale, si può procedere al solo ritensionamento e rinforzo del singolo fascio lesionato.

L’intervento si divide in 4 fasi:

  • l’asportazione del residuo del legamento crociato anteriore e la pulizia delle superfici ossee sulle quali si adagerà il neo-legamento;
  • il prelievo del tendine;
  • la creazione dei tunnels tibiale e femorale;
  • la fissazione del neolegamento prima al femore e poi alla tibia.


Si tratta di uno degli interventi nei quali il ruolo della fisioterapia è più importante rispetto ad altri. È bene individuare prima dell’intervento una struttura adeguata allo scopo, nella quale operino fisioterapisti particolarmente esperti nel recupero degli atleti infortunati o reduci da interventi chirurgici.

 

 

Invia una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

e descrivi il tuo caso gratuitamente, ti ricontatteremo il prima possibile

Centro Unico Prenotazioni 347-6234772